domenica 14 ottobre 2012

Panino croccante

questo assomiglia proprio al pane...sembra quello integrale, croccante fuori e morbido all'interno. ottimo e veloce da fare e riempie tantissimo.


Dose per 1 panino:
  • 125 gr di quark (milbona lo trovate al lidl)
  • 1 cucchiaio colmo di glutine
  • 1 cucchiaio di crusca di avena
  • 1 cucchiaio di crusca di grano
  • 1 cucchiaino di lievito (ho usato quello per dolci)
  • acqua se occorre
impastare bene tutti gli ingredienti. se occorre aggiungere acqua poca alla volta. deve risultare un panetto un po' morbido (non morbido come quello della pizza per capirci). dare la forma desiderata...io lo allungo e lo appiattisco perché gonfia parecchio. cuocere a 180° finché non è bello dorato. nel fornetto piccolo abbassare la temperatura a 150/160° per circa 15 minuti o comunque quando lo vedete bello colorato anche nei lati!!! farcirlo a piacere, io ho usato il prosciutto crudo linessa e qualche foglia di insalata. 


Note:
  • in attacco evitate l'insalata ovviamente
  • non ci sono tollerati 
  • se non avete quark potete sostituirlo con lo yogurt greco (lo fate scolare in un panno pulito per 30 minuti) oppure il formaggio spalmabile.

domenica 30 settembre 2012

Cinnamon rolls dukan

con questa base c'è da divertirsi....provate questi


dose con un tollerato:
  • 60 gr di glutine
  • 15 gr di latte in polvere
  • 20 gr di maizena
  • 200 gr di quark
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • cannella 
  • dolcificante
per la salsina sopra che qui manca:
  • 15 gr di latte in polvere
  • latte liquido qualche cucchiaio
  • dolcificante se occorre
mescolare bene tutti gli ingredienti tranne la cannella e il dolcificante. stendere l'impasto formando un rettangolo. cospargere di dolcificante in polvere resistente alla cottura e cannella. arrotolare sul lato corto e tagliare tante girelle. posizionarla su carta forno e cuocere a 160° finché non sono belle gonfie e dorate.
preparare la salsa mescolando il latte in polvere con il latte liquido. se occorre aggiungere il dolcificante. versarla a filo sui cinnamon. 

Note:
  • il latte in polvere può essere sostituito dalle proteine. nella salsina non è possibile fare questa modifica. magari la evitate sono buoni uguale :)


giovedì 27 settembre 2012

Torta rustica di zucchine e salmone

ho preso spunto da una ricetta della ormai famosa Vanessa...è un pozzo di idee. la ricetta della base è sua :) una torta molto buona se volete è possibile coprirla e fare delle monoporzioni da portare anche fuori. molto comoda cosi.


Dosi con 1 tollerato (o 1 e mezzo a seconda del vostro libro :))
  • 60 gr glutine
  • 250 gr formaggio quark 20% (lo trovate al lidl 55 centesimi, non è un tollerato)
  • mezza bustina di lievito (anche per dolci va bene)
  • 30 gr di maizena (tollerato)
"potete provare a farlo anche senza maizena. c'è la ricetta di un calzone che gira per il web...il calzone di Umberto... che ha lo stesso impasto ma senza maizena ed è buonissimo!! "

mischiare tutti gli ingredienti farinosi, aggiungere il quark fino ad ottenere un panetto un po' appiccicoso. se troppo aggiungere altro glutine. stendere tra due fogli di carta forno, spessore mezzo centimetro e metterlo in teglia. 

ripieno:
  • 5 zucchine grandicelle
  • 50 gr di salmone affumicato (o più)
  • mezza cipolla
in un tegame largo mettere la cipolla tagliata a fette e le zucchine a pezzi. aggiungere 2 bicchieri di acqua coprire con il coperchio e lasciar cuocere a fiamma vivace. se occiorre aggiungere altra acqua. quando sono cotte lasciar asciugare l'acqua se c'è. salare e pepare se piace.

coprire la base con uno strato di zucchine, aggiungere il salmone a pezzi e poi ancora un po' di zucchine ma davvero poche in modo da non coprire completamente tutto il salmone. infornare a 160/180° in forno tradizionale. se in fornetto piccolo abbassare la caloria e cuocere secondo la vostra esperienza (io 150°).  quando i bordi della torta sono dorati bene controllare la cottura della base, se è dorata è pronta.

Note:
  • eliminando la maizena è senza tollerati...ovvio no?
  • il quark potete sostituirlo con la balance o lo yogurt greco, si somigliano molto, cmq vi consiglio, almeno per lo yogurt greco, di scolarlo un po' mettendolo dentro un panno pulito per qualche ora.
  • per il ripieno usate la fantasia...può anche essere comoda come ricetta svuota-frigo...magari qualche fetta di prosciutto lasciata lì...due melanzane...una zucchina arrostita...in questo caso non avendo la parte morbida e umida mescolate il tutto o con la ricotta light o con l'uovo...tipo quiche

martedì 18 settembre 2012

Saltimbocca alla romana Dukan

oggi vi propongo una secondo semplicissimo. siccome le foto erano tutte orrende...non ho saputo scegliere e le metto entrambe. 



  • fettine di manzo
  • prosciutto crudo snello 
  • foglie di salvia (io ho messo la salvia secca tritata ma ci vogliono le foglie)
  • maizena 20 gr 1 tollerato

Formare i saltimbocca sovrapponendo su ogni fettina di carne una di prosciutto e una foglia di salvia. legare con lo stuzzicadenti, infarinarli nella maizena leggermente e cuocerli in padella mettendo prima la parte con il prosciutto sotto poi dall’altro lato. Sfumare con qualche cucchiaio di vino se è troppo poco aggiungere anche qualche cucchiaio di acqua. Se piace insaporire con la punta di un cucchiaino di brodo granulare vegetale molto leggero. Regolare di sale pepe. servire




mercoledì 5 settembre 2012

Peperone imbottito

una piatto della tradizione molto semplice da trasformare. vediamo un po' se vi piace


Dosi per 2 peperoni :

  • 1 panino dukan come questo
  • 100 gr di prosciutto cotto o tacchino o pollo arrosto in una sola fetta tagliato a dadini
  • 1 uovo o 1 albume 
  • pepe 
  • prezzemolo se piace
  • 1 sottiletta (tollerato) oppure qualche cucchiaio di fiocchi di latte
  • qualche cucchiaio di passata di pomodoro o pomodori pelati frullati
preparate il pane e lasciato raffreddare, poi sbriciolatelo strofinandolo tra le mani. tagliare l'affettato scelto a dadini unirlo al pane. aggiungere l prezzemolo tritato la sottiletta tagliata a pezzetti piccoli l'uovo e una bella spruzzatina si pepe. aggiustare di sale. lavare il peperone ed eliminare i semi. farcirli con il composto ottenuto. si possono cuocere al forno o in padella o anche al microonde. di solito metto qualche cucchiaio di pomodoro frullato o passata mescolata a qualche cucchiaio di acqua (cosi non esagero con il pomodoro) un pizzico di sale e se la cottura avviene in padella copro con un coperchio e giro il peperone ogni tanto, se invece al forno non copro il peperone lo giro solo per farlo insaporire nel pomodoro. al microonde potete evitare il pomodoro e cuocerci seguendo la vostra esperienza...io uso crisp oppure micro+grill.
Note:
  • se volete eliminare l'uovo potete bagnare leggermente il pane sbriciolato. ma dovete fare attenzione a non usare troppa acqua.
  • alternativa al prosciutto cotto sono le acciughe salate. dovete pulirle bene bene sotto acqua corrente e asciugarle per togliere il sale in eccesso che non aiuta 


sabato 1 settembre 2012

Tortino di tagliatelle zucchine e fiori di zucca

viziamo anche l'occhio...ma soprattutto il palato. un semplice primo piatto reso un po' più carino nella presentazione (se non considerate la mia foto ovviamente)


dosi per due tortini stampo da babà  Ø 10 
  • Tagliatelle come qui 
  • 2 zucchine grandi
  • Circa 20 fiori di zucca
  •  Prosciutto cotto 100 gr
  •  Formaggio spalmabile 2 cucchiai
  • Cipolla qualche fettina
  • 1 sottiletta facoltativa (tollerato)

Fare le tagliatelle e lasciarle riposare mentre prepariamo il sugo. Tagliare le zucchine a pezzetti piccoli o a fette non troppo sottili. In una padella cuocere la cipolla affettata con qualche cucchiaio di acqua, aggiungere sempre qualche cucchiaio alla volta finché la cipolla appassisce un po’. L’acqua funge da olio.  Aggiungere le zucchine e lasciar cuocere aggiungendo sempre un po’ di acqua. Quando raggiungono una consistenza gradita, a me piacciono morbide, aggiungere il prosciutto cotto tagliato a dadini o se lo avete a fette semplicemente sminuzzato grossolanamente e magari anche qualche fiore di zucca . Spegnere la fiamma aggiungere le tagliatelle che nel frattempo avete lessato in abbondante acqua e mantecare con il formaggio spalmabile. Ungere lo stampino con 3 gocce di olio, passare un tovagliolo di carta assorbente cosi come per le crepes. Foderare lo stampo con i fiori di zucca, vi consiglio di utilizzare tutta la parte arancione e poca parte verde che è più duretta. Inserire la pasta all’interno, se volete è possibile aggiungere una sottiletta che è un tollerato. Infornare per 15 minuti, sformare il tortino nel piatto…magari su uno specchio di besciamella e in questo caso togliete la quantità di maizena che usate per la salsa dalla ricetta delle tagliatelle a meno che non vogliate usare due tollerati.
  • Besciamella:
  • 1 bicchiere di latte scremato
  • 1 cucchiaino abbondante di maizena
  • Noce moscata
  • Sale qb

Non metto la parte grassa perché dovrei sostituire il burro con il formaggio spalmabile e sinceramente non mi piace. Vi assicuro che è buona anche cosi, provate.
Sciogliere la maizena con il latte aggiungere un pizzico di sale. Cuocere a fiamma bassa finché non addensa. A fine cottura aggiustare di sale ed aggiungere la noce moscata secondo i proprio gusti.
Note:
  • Se la besciamella solidifica troppo aggiungere altro latte
  • Se al contrario è troppo liquida aggiungere 1 altro cucchiaino di maizena sciolto in un bicchiere a parte con la besciamella liquida stessa.



lunedì 23 luglio 2012

Frittata di spaghetti

non immaginate quanto desideravo questa frittata...che poi dalle mie parte...campania...non si chiama frittata ma "pizza di spaghetti" e non c'è scampagnata senza la pizza di spaghetti!!! allora...ecco la versione dukan!!!


Dosi per gli spaghetti 1 tollerato facoltativo:
  • 1 cucchiaio di crusca di avena 
  • 1 cucchiaio di crusca di grano 
  • 2 cucchiai di glutine
  • 1 cucchiaio di maizena (in alternativa 1 di crusca di avena o albume in polvere)
  • 1 uovo piccolo
passare le crusche al mixer fino a renderle farina. unire tutte le polveri ed aggiungere l'uovo poco alla volta, aperto in un piattino a parte. l'impasto dovrebbe essere molto secco o cmq come quello per la pasta fresca. stendere la sfoglia sottile con la sfogliatrice e tagliarla nel formato tagliolini. se non c'è questo formato basta arrotolarla su se stessa e tagliarla con un coltello ben affilato in striscioline molto sottili. 

Dosi per una frittata di spaghetti :
  • pasta nella quantità indicata sopra
  • 2 uova 
  • 100 gr di prosciutto cotto magro o di tacchino o affettato consentito
  • 1 sottiletta light (toll.) oppure 30gr di mozzarella light (toll.) oppure fiocchi di latte a piacere
  • pochissimo sale 
  • una spolverata di pepe
in un recipiente sbattere le uova aggiungere l'affettato scelto tagliato a dadini, la sottiletta o la mozzarella a striscioline oppure i fiocchi di latte a cucchiai non c'è quantità precisa. mescolare bene ed aggiungere la pasta lessata. fate riscaldare una padella antiaderente oppure foderata con carta magica o carta da forno e versare il composto, abbassare la fiamma coprire con un coperchio e far cuocere dolcemente. girare la frittata con l'aiuto di un piatto e lasciar cuocere sempre coperta con un coperchio.  

Note:
  • ottima fredda
  • non ho provato ma lo farò in seguito, credo sia possibile sostituire un uovo con lo stesso peso in albumi (50gr circa) in modo da renderla più leggera
  • ideale per le gite fuori porta



venerdì 20 luglio 2012

Pizza Dukan con glutine


Vi assicuro che non è come la vera pizza ma è quella che la sostituisce meglio…tra quelle cucinate fin ora almeno.  


Dosi per 1 pizza con 1 tollerato:
  • 2 cucchiai di crusca di avena
  • 1 cucchiaio di crusca di grano
  • 1 cucchiaio di proteine
  • 20 gr di maizena
  • 60/70 gr di farina di glutine
  • Acqua qb
  • Lievito di birra pochi grammi un angolino
  • Condimento a piacere
Ridurre in polvere le crusche. Sciogliere il lievito in una tazzina di acqua tiepida. Versarla sulle farine e mescolare aggiungendo tanta acqua quanta ne occorre per ottenere un panetto morbido. Per ultimo aggiungere il sale. Lasciar lievitare per almeno 1 ora. Se volete può essere preparato prima e dopo circa 1 ora e trenta sgonfiare l’impasto e farlo lievitare di nuovo. Stenderlo poi nella teglia e lasciar riposare per almeno 20 minuti. Condirla con pomodoro, salare, aggiungere la mozzarella (30 gr light tollerato) oppure fiocchi di latte o due sottilette, verdure grigliate o funghi anche crudi se siete in crociera, prosciutto o gamberetti…come vi pare insomma!!!  Infornare fino a cottura.


Per il bordo ripieno…insaporire circa 100 gr di ricotta light con una generosa spolverata di pepe e se occorre anche un pizzico di sale. Stendere i bordi della pizza molto sottili. Con un cucchiaino oppure con un sac a poche formare un cordoncino di ricotta ad un cm dal bordo della pizza e ricoprirlo con la parte di impasto lasciata libera. 

Note:

  • vi consiglio di farla lievitare in un recipiente coperta con pellicola o una bustina per congelati aperta...aiuta tantissimo 
  • per il sale dovreste regolarvi un po' secondo i vostri gusti...io ne metto poco e spesso lo dimentico per questo mi è difficile consigliarvi.




lunedì 11 giugno 2012

torta colazione

una torta semplice al profumo di limone. con il glutine si riesce ad ottenere delle cose meravigliose...questo ha la consistenza di un plumcake rustico.
  1. 5 uova
  2. 2 cucchiai circa di dolcificante
  3. 300 g di polveri ( 50 gr latte in polvere, 20 gr di glutine, 40 gr di maizena, 140 gr crusca di avena, 30 gr di crusca di grano, 20 gr di proteine in polvere o siero di latte in polvere)
  4. 1 bicchiere di latte
  5. 1 vasetto di yogurt bianco magro 
  6. scorza grattuggiata di un limone biologico
  7. 1 bustina di lievito per dolci
ridurre a farina le crusche. mescolare le uova con il dolcificante, aggiungere la scorza grattugiata del limone e tutte le parti liquide. dopo aver mescolato un po' unire le polveri ed infine il lievito. il composto avrà la stessa consistenza di una crema fluida ma non troppo...come per il pan di spagna per capirci. foderare una teglia con carta forno e cuocere a 180° per circa 30 minuti. 

Note:
  • in crociera bisogna dividerla almeno in 5 porzioni. la torta viene abbastanza grande quindi conviene dividerla in più di 5 porzioni.
  • consiglio la teglia quadrata o rettangolare più semplice da dividere in parti uguali.
  • le polveri devono essere 300 gr potete gestirle come volete, lasciate invariato il latte scremato cosi trattiene l'umidità al punto giusto.
  • se non avete le proteine aggiungete 20 gr di farina di glutine...non ha le stesse proprietà ma va benissimo per la torta :)
  • se la preferite al cioccolato togliete il limone inserite la vaniglia ed il cacao 3 cucchiaini che andate a togliere dalla maizena :) oppure aggiungete 4 quadratini di  cioccolato oltre il 70% tritati grossolanamente. (4 quadratini è un tollerato settimanale)
  • la eviterei in attacco oppure togliete la maizena

martedì 29 maggio 2012

45500 un aiuto per l'Emilia

Passate parola!

AGGIORNATE QUESTO DOCUMENTO O IL POST PER AGGIUNGERNE - GRAZIE.
Numerico Unico Della Protezione Civile per Assistenza  zona Terremoto
059-200200
­­­­­­­­­­­­­­­­­­­___________________________________________________________________
Per le persone delle zone danneggiate dal sisma bisognose di ospitalità.
l'Hotel Diana di Ravenna e' a disposizione. Servizio gratuito.
Tel. 0544- 39164
* FINALE EMILIA
Casa Temporanea Residence (Bologna) ospita gratuitamente gli sfollati.
Tel.  051-3140549

______________________________________________________________________________________
Si cercano professionisti (es. ingegneri, architetti) per aiutare nell'emergenza.
Chi può dare disponibilità, contattare la Polizia Municipale di Mirandola.

Tel. 0535/611039, 800/197197

L'ordine degli ingegneri di Modena disponibile a visionare gratis le crepe nelle case. Tel. 059223831 mail segreteria@ing.mo
___________________________________________________________________
Chi nella zona colpita dal terremoto avesse possibilità di aiutare le persone senza più una casa si metta in contatto con le radio locali come Radio Stella (www.radiostellaweb.it o RadioStella)
CONTATTI :
Sede di Modena
Via Giardini, 476 – 41124
Modena

Tel.  059-343060
Fax  059- 355113
Sms 333- 5077553
_________________________________
PUNTI DI  RACCOLTA BENI DI PRIMA NECESSITA'
* BASSA MODENESE
* PAVULLO
Presso la Croce Verdeo via Matteotti 2/B vicino al polo scolastico
* MIRANDOLA
Aggiornamento del Sindaco Maino Benatti
Grazie a tutti per l'aiuto che state dando al personale del Comune in questo momento.
Vi ricordo: per aiuti (cibi non deperibili, vestiti) in piccole quantità, telefonare prima
al  N. Tel. 0535/24014
*MONTALE RANGONE
Raccolta di beni di prima necessità presso il centro civico/bibiloteca di Via Zenzalose
Saremo presenti nella giornata di Sabato 26 maggio dalle ore 17 alle ore 19.
Info al numero 347/4314695
________________________________

COME PRIVATI O PICCOLE AZIENDE NON POTETE CONSEGNARE NULLA ALLA PROTEZIONE CIVILE DI MODENA IN STRADA POMPOSIANA A MARZAGLIA NUOVA!!

Portate i vostri generi alimentari e non alimentari separati per favorire il lavoro di chi si prende carico dello stoccaggio e della consegna nei centri segnalati o presso i campi allestiti nelle varie località. Fate girare queste informazioni!!!

________________________________
CONTO CORRENTE PER LE ZONE COLPITE
E' attivo un conto corrente per raccogliere risorse da devolvere alle persone colpite dal terremoto: intestazione "Provincia di Modena Interventi di solidarietà", codice Iban IT 52 M 02008 12930 000003398693, indicare la causale "terremoto maggio 2012"

ANNUNCI ALBERGATORI PER I TERREMOTATI:
Vista la Gravità della situazione mettiamo a disposizione gratuitamente camere presso il nostro albergo.

HOTEL SPORTING - CAMPAGNOLA EMILIA (RE) TEL. 052275484 - 3923556690.
Michele e Walter. ( Michele Brioni) 
Holiday Inn Ravenna, Via Enrico Mattei 25, 0544-455902

Hotel Astra (Ferrara), Viale Cavour 55, CAP 44121, tel. 0532-206088 


Hotel Sporting di Campagnola Emilia (Reggio Emilia), tel. 0522-75484 392-3556690 


Don Alberto di Argelato (BO), via Funo 14, ospita sfollati. Alberto.maria.d@alice.it tel. 051-861505 333-5227908 338-3879861 


Hotel Commodore Cervia, via Lungomare Grazia Deledda 126, CAP 48015, Cervia (Ravenna) 

0544-71666

Hotel Perla Verde Milano Marittima, viale 2 Giugno 144, CAP 48015 Milano Marittima (Ravenna) 0544-994014 


Hotel President Cervia, via Irpinia 16, CAP 48015, Cervia (Ravenna), 0544-987470 


POTREBBERO SERVIRE DONAZIONI DI SANGUE PER I FERITI, ecco le sedi AVIS locali
http://www.avis.it/usr_view.php/ID=1403/id_regione=8#risultati_sedi
A MODENA SERVE SANGUE ZERO NEGATIVO


IN OGNI CASO C'E' BISOGNO DI:
ACQUA, tanta acqua
- Posate, bicchieri, piatti di plastica
- Doccia schiuma, shampoo, dentifricio, spazzolini
- Carta igenica, assorbenti, lenzuola, federe
- Stracci per il pavimento, spazzolone, secchi, mocio e secchi per il mocio, guanti di plastica per pulizie e servizi igenici, detersivi per bucato a mano e lavatrice

Per i bambini:
Latte in polvere, pannolini per neonati e bambini più grandi

059 200200
è il numero della protezione civile per assistenza nella zona di Modena.


Chi volesse dare la propria disponibilità come volontario e mettersi a disposizione come forza lavoro è necessario che si metta in contatto con le associazioni che fanno parte dell'albo del volontariato, in alternativa può contattare l'ufficio provinciale che se ne occupa al numero 059200300

_____________________________


Per favore chi non ha problemi non usi il cellulare.

Linee sovraccariche rallentano gli aiuti.

_____________________________



Nelle zone coinvolte dal terremoto togliete le password delle wifi.

Le reti cellulari non funzionano.



NUMERI DI EMERGENZA
- Ferrara: 0532771546
- Modena: 059200200
- Mirandola: 0535611039
- San Felice: 800210644
- Cento: 3332602730


Telefono: 0535 49806 cellulare per urgenze 329 3179600 
mail: polizia.municipale@comune.cavezzo.mo.it


Comune di Cento: il nr verde non funziona aiuti chiamare 3332602730

_____________________________


Il Comune di Mirandola cerca professionisti: ingegneri, architetti.
Contattare la P. Municipale: 0535/611039, 800/197197.



_____________________________




Appello ai cittadini: aprite le reti wi-fi per migliore copertura delle zone colpite, aiutando così i soccorsi....


Mentre per chi volesse è attivo il numero 45500 per inviare SMS e donare 2 euro.  


Agli amici ed amiche blogger sentitevi liberi di copiare il post e condividerne i contenuti ovunque.

lunedì 21 maggio 2012

tagliatelle con carne trita e melanzane

oggi qualcosa di sconvolgente...ho conosciuto una ragazza, Vanessa, che ha inventato questa ricetta...l'ho provata subito e devo dire con grande stupore...è proprio quel che sembra...pasta!!!! ed è ottima! molto simile a quella integrale, molto rugose cosi prendono bene il sugo e che dire....vi obbligo a provarla! non abbiate paura...anche mangiandola si dimagrisce!


dosi per 1 porzione molto abbondante (anche 2 porzioni):
  • 2 cucchiai da minestra di crusca di avena (circa 30 gr)
  • 1 cucchiaio di crusca di grano o frumento
  • 2 cucchiai grossi di farina di glutine o preparato per seitan (senza amidi!)
  • 1 cucchiaio di proteine in polvere (io ho messo il siero di latte in polvere)
  • 1 cucchiaio di albume in polvere o maizena (non avevo l'albume in polvere)
  • 1 uovo
impastare tutto insieme come per la pasta fresca oppure nel robot da cucina. si avrà un impasto abbastanza sodo ed elastico. se troppo molle e si spacca facilmente aggiungere altro glutine. fare la sfoglia con la macchinetta o a mano (siete cosi volenterose??) formare le tagliatelle. se la pasta attacca aggiungere poca crusca di grano, come fate con la pasta all'uovo normale, infarinate leggermente e passate tra i rulli. lasciate seccare la pasta ma anche no...l'ho consumata subito ed era buonissima. 

condimento, senza pesi:
  • carne trita 
  • mezzo barattolo di pelati
  • melanzane 
  • cipolla
tagliare a cubetti le melanzane, metterle sotto sale per qualche ora. strizzarle e cuocerle al microonde potenza max finché non dorano oppure al forno normale. soffriggere in poca acqua la cipolla aggiungere la carne trita, appena cotta unire i pelati schiacciati. a metà cottura aggiungere le melanzane e a fine cottura il basilico fresco. cuocere le tagliatelle e saltarle nel sugo preparato. servire subito. 

Note:
  • se non aggiungete la maizena è un ottimo piatto per la fase di attacco anche se per pochi giorni il sacrificio possiamo farlo!
  • ovviamente si condiscono come meglio credete
  • una volta ottenuta la sfoglia divertitevi a realizzare pasta di tutti i tipi, lasagne, ravioli, tortellini...scatenatevi!
  • questo devo provarlo ma credo che lasciato l'impasto leggermente più morbido si possono ottenere anche dei signori gnocchi! chi prova per primo lo scrive nei commenti ok?
  • attente al glutine....alcune case inseriscono gli amidi nel preparato per il seitan (che sarebbe il glutine in polvere), l'istant seitan è privo di amidi magari comprate quello!

martedì 15 maggio 2012

Involtini di melanzane

Un contorno sfizioso che potete offrire anche agli altri commensali (manca solo l'olio)


ingredienti:
  • 2 melanzane lunghe
  • 200 gr di pomodori pelati 
  • 2 sottilette light 
  • affettato magro (ho usato il tacchino già cotto dell'aia)

Affettare le melanzane e metterle sotto sale per qualche ora. strizzare e cuocerle al forno normale o al microonde (max potenza) finché non dorano oppure si possono arrostire. farcire ogni melanzana con una fettina di affettato scelto e un pezzetto di sottiletta, arrotolare e fermare con uno stuzzicadenti. distribuire qualche cucchiaio di sugo nella pirofila, adagiare gli involtini sopra e coprirli con altro sugo. infornare in micro o forno normale finché la sottiletta si scioglie. 

Note:
  • si possono farcire anche con carne trita e sottiletta, gamberetti e rucola, una polpettina per ogni melanzana...


martedì 8 maggio 2012

Pane e (finta) Nutella!!

Tornata dalla vacanza con due ricette in un solo post...provate non sono identici a quelli veri ma sono molto buoni!!! L'idea geniale del pane viene da qui...la finta nutella è presa un po' qui un po' li..in pratica ho provato e semplificato varie ricette finché non mi è piaciuta.


Dose con 2 tollerati
  • 600 gr di farina di manitoba (va bene anche la 0 opp. 00)
  • 40 gr di maizena
  • 1 cucchiaio da minestra abbondante di crusca di grano tenero (oppure crusca di avena)
  • 6 gr circa di lievito di birra ( un quarto di cubetto)
  • sale qb
  • acqua


Dalla farina di manitoba bisogna ricavare il glutine. impastare la farina con l'acqua in modo da ottenere un panetto non troppo morbido ma lavorabile. impastare bene. lasciar riposare  10 minuti. ora bisogna dividere l'amido dal glutine "lavando" il panetto. in una ciotola capiente mettere in ammollo il panetto, dovrebbe stare in ammollo almeno un'ora o tutta la notte ma io ho sempre fretta quindi passo subito al passaggio successivo, con abbondante acqua lavorare l'impasto avendo cura di cambiare l'acqua spesso o lasciarla scorrere a filo nella ciotola. il panetto scarica tutto l'amido (si straccia pure ma non buttatelo), l'acqua diventa bianca. continuare il lavaggio finché non torna limpida. una volta conclusa questa operazione far scolare un po' l'impasto. preparare le farine (la crusca deve essere passata al mix per ottenere la farina). sciogliere il lievito in poca acqua tiepida, circa 2 cucchiai. amalgamare le farine e il lievito sciolto al panetto ottenuto...che poi è il glutine. qui bisogna faticare un po', il glutine è molto elastico. aiutarsi aggiungendo acqua, poca alla volta. bisogna ottenere un panetto morbido come quello per la pizza...solo che non sarà liscio. fare le forme e lasciarlo lievitare per 1 ora. ho diviso l'impasto in 6 panini e messi a lievitare sulla placca del forno rivestita di carta forno, per facilitare la lievitazione li ho coperti con la pellicola e messi in forno leggermente riscaldato. dopo 1 ora (si appiattiscono ma non ci badate) infornare a 200° forno statico per 30 minuti. sfornare e lasciar raffreddare su una griglia.



Dose per un giorno:
  • 3 cucchiai rasi di latte in polvere scremato (si trova alla esselunga oppure on-line)
  • 1 cucchiaino abbondante di cacao amaro (magro se possibile, io non l'ho mai trovato!)
  • dolcificante: 1 bustina in polvere oppure 3 gocce di tic liquido (assaggiate dopo)
  • qualche goccia di acqua o latte (preferisco l'acqua più leggera)
  • aroma nocciola (io nulla oppure mandorla o rum)
mescolare con vigore tutti gli ingredienti. se occorre aggiungere altre gocce di acqua fino ad ottenere una crema con la stessa consistenza della nutella. se è un po' liquida aspettate qualche minuto....asciuga da sola! se è troppo liquida aggiungere altro latte in polvere.

Note:
  • il pane ha 40gr di maizena quindi due tollerati, è possibile dividerlo in due giorni e possiamo consumare un'altro tollerato oppure mangiarlo in un solo giorno e non utilizzare altri tollerati.
  • il limite max per il latte in polvere è di 3 cucchiai rasi al giorno
  • è possibile utilizzare la farina di glutine e quindi evitare la parte del lavaggio che richiede un po' di tempo. appena la trovo faccio le prove.
  • qualcuno elimina la maizena e la crusca di grano...ho provato e non mi è piaciuto. il pane è molto gommoso, sembra plastica. sono riuscita a mangiarlo arrostito ma preferisco questo. se qualcuno vuole provare il procedimento è uguale si elimina solo la maizena e la crusca.
  • ovviamente non pensate al pane bianco...è simile al pane cafone napoletano mangiato il giorno dopo...diciamo un lontano ricordo...è leggermente gommoso ma buono.
  • importante farlo raffreddare sulla griglia altrimenti con l'umidità si ammorbidisce ed è un peccato perché è un po' croccante.
  • per la nutella...è una crema al cioccolato...a me piace molto...è la nutella che mi piace poco, la trovo troppo pesante al palato...questa è più lieve e poi la faccio leggermente più amara rispetto a come l'ho scritta, a me il cioccolato piace amarissimo! :)

lunedì 16 aprile 2012

Calamari imbottiti

Oggi sono esattamente 3 mesi di dieta Dukan..e ne sono entusiasta! Ancora non ho mollato...non ci penso proprio soprattutto perché non sono affatto stanca! Credo che non avere l'obbligo di pesare, non avere limiti nelle quantità...o meglio averli pure ma sono cosi alti!!!, sia un grosso aiuto per non annoiarsi e sentirsi puniti! Questi 3 mesi si portano via ben 16 kg senza troppe rinunce e senza fame. Con le mie modifiche (olio e dolcificante) e nonostante i tanti dolci mangiati...consentiti però ;). Continuiamo con le trasformazioni...stavolta tocca ai calamari.


Per una persona:
  • Pane Dukan metà dose 
  • 2 calamari medi
  • prezzemolo
  • aglio se piace
  • 4 pomodorini freschi
  • metà scatola di pelati
  • capperi se piacciono, pochissimi diciamo 4/5
Pulire bene i calamari. Ridurre in briciole, non troppo fini, il pane Dukan mettendolo nel mixer. Pelare i pomodorini scottandoli in acqua bollente (anche dalla fontana) e tagliarli a cubetti eliminando i semini. Tagliare i tentacoli dei calamari a pezzetti e cuocerli in padella lasciando asciugare i succhi. In una ciotola unire il pane tritato i pomodorini i tentacoli ed aggiungere un ciuffo di prezzemolo un pezzetto di aglio (se piace) e qualche cappero (facoltativo) tritato. amalgamare e se occorre aggiungere 1 cucchiaio di acqua al composto in modo da renderlo più omogeneo, ma tenderà comunque a slegarsi. Riempire con questa farcia i calamari e chiudere con lo stuzzicadenti. In un tegame "rosolare" senza olio :) i calamari da entrambi i lati, sfumare con 2 cucchiai di vino bianco, appena questo è evaporato aggiungere metà scatola di pomodori pelati schiacciati con una forchetta o frullati grossolanamente, chiudere con un coperchio e lasciar cuocere a fiamma bassa per circa 20 minuti controllando che non brucino.

Note:
  • se utilizzate le seppie i tempi di cottura sono più lunghi
  • se piace aggiungente del peperoncino quando versate i pelati
  • buoni anche in attacco eliminando i pomodorini e utilizzando meno pelati allungati con un po' di acqua.

venerdì 13 aprile 2012

Rotolo con crema al cacao

accontentiamo i golosi...un dolce buonissimo e porzione generosa!!! non spolveratelo di cacao...o almeno non cosi tanto, a me è caduto e la porzione di torta l'ho ceduta a chi non segue la dukan ;)


 Per 6 persone :

Pan di Spagna:
  • 2 uova medie o 3 piccole
  • 40 gr di maizena
  • 1 cucchiaio pieno di dolcificante in polvere
  • aroma vaniglia 1 fialetta o 1 bustina di vanillina o i semini di mezza bacca
  • 1 cucchiaino di yogurt greco o formaggio spalmabile
  • 1 cucchiaino pienissimo di lievito per dolci
dividere albumi e tuorli. Sbattere finché diventano bianchi i tuorli con il dolcificante, aggiungere yogurt poi aroma e maizena. Aggiungere il lievito e mescolare bene. montare i bianchi a neve ben ferma. Versare tutto il composto sui bianchi a neve. Mescolare molto delicatamente. Foderare la placca del forno con la carta forno, versare il composto e stenderlo uniforme, per quanto possibile. Cuocere a 160/180° per circa 10/15 minuti. quando è bello dorato spegnere il forno e lasciare dentro il dolce.

Crema al cacao:
  • 20gr maizena
  • 250 gr di latte scremato
  • 2 fogli paneangeli di colla di pesce o altra marca circa 4 gr
  • 1cucchiaio di dolcificante
  • aroma a scelta o vaniglia
  • 1 o 2 cucchiaini di cacao amaro
mescolare bene tutti gli ingredienti tranne la colla di pesce. in una ciotolina mettere in ammollo la colla di pesce in acqua fredda. cuocere la crema a fuoco dolce mescolando sempre, appena si rapprende la crema aggiungere la colla di pesce strizzata. mescolare lasciar raffreddare un po'.

Su un foglio di carta argentata o pellicola adagiare il pan di spagna, versare la crema e arrotolate. chiudere bene il foglio di stagnola in modo che non si apra e non fuoriesca la crema. Metterlo cosi in frigo per almeno due ore. Servire ben freddo.

Note:
  • nella ricetta ci sono 4 tollerati quindi possiamo mangiare metà dolce...se proprio ne avete bisogno è meglio di uno sgarro :)
  • è possibile sostituire la crema al cacao con quella pasticciera o al latte o con quella al formaggio con cacao e dolcificante.
  • al posto di spolverarla con cacao potete usare il dolcificante ma molto meglio il latte scremato in polvere...ancora non sono riuscita a trovarla ma non mollo!!!

venerdì 30 marzo 2012

Cannelloni

Per il pranzo della domenica, ottimo quando ci sono ospiti per non sentirsi a dieta, e soprattutto buoni! ma proprio tanto buoni!!!


Per 2 porzioni :

crepes :
  • 1 uovo intero
  • 1 o 2 cucchiai di crusca
  • 1 albume
  • 3 cucchiai di yogurt bianco al naturale
  • un pizzico di sale
oppure crepes con un tollerato:
  • 1 uovo
  • 1 cm di maizena 
  • 1 bicchiere di latte
  • 1 pizzico di sale
ripieno:
  • 500 gr circa di ricotta magra
  • 350 gr di carne tritata
  • 100 gr di prosciutto cotto o altro affettato leggero (facoltativo)
  • noce moscata
  • 1 uovo
  • funghi (facoltativo e dalla fase crociera)
condimento:
  • pomodori pelati frullati mezza scatola da 400 gr
  • panna da cucina light oppure una sottiletta (facoltativo e dalla fase crociera)


amalgamare bene tutti gli ingredienti per le crepes. l'impasto deve essere abbastanza fluido proprio come le crepes. se non lo è aggiungere un goccio di latte. cuocere le crepes sottili in un padellino antiaderente. a parte cuocere la carne trita con un pizzico di sale. aggiungerla alla ricotta schiacciata e mescolare bene. aggiungere l'uovo, il prosciutto a cubetti piccoli una bella spolverata di noce moscata. se li gradite, affettare i funghi e passarli in padella a fiamma alta. portarli a cottura, salare pepare ed aggiungerli alla ricotta. amalgamare bene, regolare di sale e farcire le crespelle. cuocere i pelati con un po' di cipolla. in una pirofila mettere qualche cucchiaio di sugo adagiarci sopra i cannelloni, coprire con altro sugo e con striscioline di sottiletta oppure con un po' di panna. mettere in forno e far gratinare.

Note:
  • si possono congelare farciti e addirittura già conditi.
  • il ripieno può essere adattato a tutti i gusti, possiamo aggiungere zucchine melanzane, eliminare la ricotta usare il formaggio spalmabile.

venerdì 23 marzo 2012

Tramezzino con pane Dukan

Se avete tanta fame...provate questo pane. sazia tantissimo!!! la ricetta è presa dal libro Dukan.


Una porzione giornaliera:
  • 1 cucchiaio e mezzo o 2 cucchiai di crusca di avena (ogni cucchiaio 15g)
  • 1 cucchiaio abbondante di crusca di grano
  • 2 cucchiai grossi di formaggio spalmabile o yogurt bianco magro o greco
  • 1 cucchiaino di lievito anche quello per dolci va bene
  • 2 uova intere (oppure 3 albumi)
  • 2 albumi
ridurre in farina le crusche ma potete anche evitare. mescolare bene la crusche con il lievito, il formaggio, le uova intere ed infine aggiungere gli albumi montati a neve ben ferma. mescolare delicatamente. cuocere al microonde potenza max per 5 minuti. oppure al forno tradizionale solo che non avendolo mai provato dovreste regolarvi un po' voi con la cottura :). far raffreddare e farcire, ho usato formaggio spalmabile, pomodori, spinaci e wurstel di pollo e tacchino.

Note:
  • il pane si può tostare prima di formare il tramezzino cosi diventa croccante
  • è molto simile al pancarrè quindi ottimo per i toast
  • lo uso anche come ripieno di peperoni o calamari...nelle ricette dove serve il pane :)

mercoledì 21 marzo 2012

Mini polpettone prosciutto e formaggio

un polpettone veloce e buono per tutta la famiglia. morbido anche senza pane o crusca.


Per 1 persona:




  • 200/250 gr di carne tritata

  • 1 uovo grande

  • sale pepe prezzemolo aglio o cipolla tritati (quello che più gradite)

  • 100 gr di prosciutto cotto o affettato di pollo o tacchino

  • 1 o 2 sottilette light



unire l'uovo il sale e a piacere aglio o cipolla tritati prezzemolo pepe. mescolare bene e formare delle polpette abbastanza grosse. fare un buco al centro ed inserire un pezzo di sottiletta. avvolgere le polpettone in una fetta di prosciutto. cuocere in padella a fiamma bassa oppure al forno.


Note:




  • possiamo usare anche formaggio spalmabile, fiocchi o ricotta.

  • si possono aggiungere all'interno gli spinaci oppure i funghi.


sabato 17 marzo 2012

Cavolfiore gratinato

molto semplice e soprattutto veloce.




  • 1 tuorlo meglio se sodo (si era rotto il tuorlo e l'ho messo crudo questa volta ma meglio sodo)

  • una tazza di cavolfiore scaldato

  • formaggio spalmabile 1 o 2 cucchiai

  • sale pepe


Schiacciare un po’ il cavolfiore con una forchetta. salare e mischiare con uno o due cucchiai di formaggio spalmabile. Mettere in una terrina da forno. Sbriciolare il tuorlo sodo sul cavolfiore, una spolverata di pepe e infornare anche a grill giusto il tempo di gratinare un po’.

Note:

  • Si possono utilizzare i broccoli o qualche altro tipo di verdura o ortaggio.

giovedì 15 marzo 2012

Maionese Dukan

Provata qualche giorno fa...è buona. si ha davvero l'impressione della maionese ma va consumata subito, almeno quella che ho fatto io dopo un po' si è smontata, la presenza cosi bassa di olio non le fa raggiungere la perfetta consistenza ma ci accontentiamo...il sapore è ottimo! provate :)



  • 1 tuorlo
  • sale pepe
  • 1 cucchiaino di aceto
  • qualche goccia max 1 cucchiaino di olio evo

in una ciotola piccola mettere il tuorlo il sale e il pepe. Stemperare con l’aceto amalgamando bene. Aggiungere a goccia a goccia l’olio continuando a sbattere. Quando comincia ad addensarsi e  prendere la consistenza della maionese regolare di sale se occorre ed utilizzare.

Note:
  • Bisogna consumarla velocemente. Io la utilizzo quando preparo l’hamburger  o i  wurstell di pollo e tacchino.

martedì 13 marzo 2012

Plumcake bicolore

La colazione "dukaniana" più buona e soddisfacente per sapore e quantità! un ottimo plumcake bicolore profumato e morbido con appena 50 gr di crusca di avena!!


 

50 gr crusca di avena passata al mix

25 gr di amido di mais

6 gr di lievito per dolci

3 uova

40 gr di yogurt

1 cucchiaio di dolcificante

1 bustina di vanillina

1 cucchiaio di cacao amaro


accendere il forno a 180°. Dividerei le uova e mettere gli albumi in una terrina a parte. Sbattere i tuorli con il dolcificante finché il composto gonfia. Aggiungere lo yogurt la crusca e l’amido di mais. Infine il lievito e mescolare bene. Montare gli albumi a neve ben ferma. Aggiungere 2 cucchiai di albumi al composto in modo da ammorbidirlo. Poi versare il composto negli albumi montati a neve e mescolare molto delicatamente. Foderare lo stampo da plumcake con carta forno e versarci metà composto. Aggiungere 1 cucchiaio di cacao amaro all’impasto rimasto e versare anche questo sul plumcake mescolando un po’ per mischiare i due colori. ed infornare per 25/30 minuti sempre a 180°.

Note:

  • Possiamo usare anche l’aroma alla mandorla o altro.

  • Ogni cucchiaio di crusca è pari a 15gr quindi possiamo mangiare metà plumcake in un giorno oppure dividerlo in 8 fette che equivalgono a mezzo cucchiaio di crusca ognuna.

  • È possibile usare uno yogurt aromatizzato, tipo al caffè. Magari per dare più sapore aumentiamo al crusca a 60 gr (4 cucchiai precisi) e mettiamo 80 gr di yogurt.

  • La consistenza dell’impasto prima di mettere gli albumi è come una crema dura, con gli albumi sembra panna montata.

lunedì 5 marzo 2012

Focaccia ripiena

ho visto tempo fa su Menta&Cioccolato (a sua volta preso da qui)  una focaccia ripiena davvero particolare, l'ho provata ed era deliziosa. ieri mi è tornata in mente...l'ho modificata ed eccola qui...se avete voglia di salato e di carboidrati non potete non provarla!


 

Per 1 persona:

30 gr di crusca di avena passata al mix per ridurla in farina

17 gr di formaggio spalmabile

quasi 1 uovo (sembra difficile ma non lo è)

20 gr di latte

6 gr di lievito

2 pizzichi di sale

per farcire:

due fette di prosciutto cotto o altro affettato consentito

1 sottiletta light

2 funghi champignon grossi


pulire ed affettare i funghi. cuocerli in padella a fuoco vivace con qualche cucchiaio di acqua e se volete anche una puntina di dado. mettere da parte. in una tazzina sciogliere il lievito nel latte non freddo di frigo. dividere il tuorlo dall'uovo. mettere l'albume in una terrina si deve sbattere un po' prima di inserirlo ma non montare a neve. in un contenitore versare la farina di crusca di avena (l'avete passata al mix) aggiungere il formaggio, il lievito sciolto nel latte, qualche cucchiaio di tuorlo (non importa la quantità precisa) ed il sale. mescolare bene con le fruste elettriche. sbattere un po' anche gli albumi ma senza montarli a neve ed aggiungerne la metà all'impasto. mescolare bene sempre con le fruste. in una pirofila piccola ( la mia è circa 15 cm di diametro) foderata di carta forno, versare metà composto, farcire con il prosciutto la sottiletta e i funghi, coprire con l'impasto rimasto. se notate bene nella foto si vedono i funghi...avevo lasciato poco impasto per coprire ma fa nulla...era buonissima!!! volendo potete metterla al riposo al caldo per una mezz'oretta ma anche no. io l'ho infornata subito a 180° per circa 20 minuti ma meglio se controllate la cottura. il forno si può aprire non è un pandispagna :)

Note:

  • può essere farcita a piacere ovvio

  • provatela anche non farcita come pane.

  • l'impasto crudo deve avere la consistenza del pan di spagna, se è troppo morbido aggiungete 1 cucchiaio di amido (20gr) se troppo duro il resto dell'albume.

  • eliminando i funghi è ottimo per la fase di attacco


 

Melanzane ripiene

sfogliando le pagine del blog La zucca Capricciosa (guardate anche la sezione home made ed ecologica) mi sono imbattuta in questa ricetta. adoro le melanzane allora ho trasformato la ricetta adattandola alla dieta. basta poco poi...non trovate?


Per 1 persona:


1 melanzana tonda (quelle lunghe sono troppo strette)


150/200 gr di macinato magro


formaggio spalmabile tipo philadelphia o ricotta (a volte non lo metto)


1 sottiletta light


pomodori pelati frullati, qualche cucchiaio


dividere a metà le melanzane e scavarle in modo da formare una barchetta. non andare troppo in profondità altrimenti si rompono e perde anche di consistenza la melanzana. tagliare a pezzetti più piccoli e tenere da parte la polpa della melanzana. salare entrambi e lasciare qualche ora a scolare. questo passaggio si può evitare, io lo faccio sempre però. mettere le melanzane in forno a 200° per circa 15/20 minuti, finché non cominciano a dorare., oppure metterle in microonde alla massima potenza, quando cominciano a dorare le togliete. fare la stessa cosa con la polpa. in una padella cuocere la carne tritata senza aggiungere grassi, far asciugare i succhi ed aggiungere i pomodori frullati e la polpa di melanzana a pezzetti cotta in forno. salare pepare e portare a cottura. lasciare intiepidire un po' e mischiare con qualche cucchiaio di philadelpia o di ricotta (ho provato anche con la crescenza light...squisita!). farcire le melanzane con questo composto. coprire con mezza fetta di sottiletta ogni melanzana infornare giusto il tempo di sciogliere la sottiletta e servire. sono ottime!


Note: 




  • se usate il microonde non cuocere troppe melanzane insieme, due barchette per volta e state attente alla cottura, seccano facilmente!

  • sono adatte anche a chi non è a dieta...quindi vanno bene per tutta la famiglia!

  • preparatene tante, si congelano e sono molto comode per i giorni difficili. basta metterle in congelatore su un vassoio, quando sono congelate le imbustate.